Bevagnambiente, su alcune pagine, utilizza cookie di terze parti (in particolare, ad esempio, cookie legati a YOUTUBE, alle mappe di google...), rispetto a questi, come puoi ben immaginare, non abbiamo alcuna possibilità di intervenire. Se ci scrivi, se lasci dei commenti ecc. la tua email sarà gestita esclusivamente per risponderti, comunicare con te ma non la cederemo ad altri, IN OGNI MOMENTO PUOI CHIEDERCI DI CANCELLARLA E NOI PROVVEDEREMO, TOGLIENDOTI DALLA NOSTRA MAILING LIST! Per il resto cerchiamo di migliorare la tua navigazione sul nostro sito senza intervenire sulla tua privacy. Sono possibili cookie tecnici nel rispetto della vigente normativa. Se continui a utilizzare questo sito, senza modificare le impostazioni dei cookie nel browser che utilizzi, e clicchi su "Chiudi e accetta" permetti il loro utilizzo.



Nome volgare
Orchidea delle zanzare

Descrizione
Gymnadenia conopsea È una pianta alta 20-70 cm.
Ha fiori piuttosto piccoli.
I sepali laterali sono oblunghi ed opposti, mentre quello mediano è curvato in avanti e forma con i petali un casco piuttosto aperto.
I petali sono leggermente più larghi e corti.
Il labello è poco più largo che lungo, nettamente trilobo, con lobi circa eguali.
Lo sperone è sottile, incurvato verso il basso.
L'infiorescenza è allungata, di forma dapprima conica, poi cilindrica.
Il colore dei fiori è uniforme dal rosa-lilacino al violaceo; talvolta, ma meno frequentemente, è biancastro.
Le foglie inferiori sono lineari-lanceolate, acute e carenate mentre quelle superiori sono progressivamente più piccole e simili a brattee.
Le brattee sono talvolta sfumate di viola, lanceolate, strette, acute, lunghe circa come l'ovario.

Periodo fioritura
Dalla fine di maggio a luglio.

Habitat
Luoghi erbosi e pascoli montani, su substrato preferibilmente calcareo.

Dove è presente
Segnalata in tutta la penisola italiana, non è presente in Sardegna e Sicilia.

Gymnadenia conopsea

IL GENERE
Gymnadenia R. Brown

i fiori hanno sperone lungo e sottile, colonna corta, viscidii distinti ed allungati, privi di borsicola.
La forma dello sperone (stretto ed allungato), tipico delle specie italiane, fa sì che queste Gymnadenia possano essere impollinate solo tramite la sottile spiritromba delle farfalle, che per questo sono le uniche impollinatrici del genere.
I rizotuberi sono schiacciati e palmati, divisi circa per metà della propria lunghezza.

Bevagnambiente è un itinerario di conoscenza per scoprire, conoscere, amare Bevagna ed il suo ambiente.

Con Bevagnambiente diamo voce e spazio a chi, amando questo territorio, vuole promuoverne la conoscenza e il rispetto.

Chi pensa che sia possibile una crescita infinita in un mondo finito o è un pazzo o un economista… [KB]

loghibevagna.jpg
Monday the 23rd. BevagnAmbiente.