Bevagnambiente, su alcune pagine, utilizza cookie di terze parti (in particolare, ad esempio, cookie legati a YOUTUBE, alle mappe di google...), rispetto a questi, come puoi ben immaginare, non abbiamo alcuna possibilità di intervenire. Se ci scrivi, se lasci dei commenti ecc. la tua email sarà gestita esclusivamente per risponderti, comunicare con te ma non la cederemo ad altri, IN OGNI MOMENTO PUOI CHIEDERCI DI CANCELLARLA E NOI PROVVEDEREMO, TOGLIENDOTI DALLA NOSTRA MAILING LIST! Per il resto cerchiamo di migliorare la tua navigazione sul nostro sito senza intervenire sulla tua privacy. Sono possibili cookie tecnici nel rispetto della vigente normativa. Se continui a utilizzare questo sito, senza modificare le impostazioni dei cookie nel browser che utilizzi, e clicchi su "Chiudi e accetta" permetti il loro utilizzo.



E' una pianta erbacea, perenne, che può raggiungere il metro e mezzo d'altezza. Il grosso fusto, eretto e ramificato, porta grandi foglie ovate di colore verde scuro. I fiori, singoli, sbocciano da giugno ad agosto. Si presentano con corolle campanulate, composte da 5 petali, in genere di colore bruno violetto, raramente giallo. Il frutto, una bacca nera, rimane in parte coperto da un calice a forma di stella. Contiene piccoli semi reniformi di colore bruno pallido.

Questa pianta è velenosa per la ricchezza di tropano-alcaloidi ed altri alcaloidi. Tra questi ricordiamo la scopolamina, l'atropina e la belladonnina. Lo ripetiamo ancora una volta: poniamo grande attenzione quando ci accingiamo a raccogliere i frutti del sottobosco; 3-4 bacche di belladonna possono essere mortali anche per un adulto. Per giusta conoscenza, ricordiamo che talora le bacche di questa pianta sono di colore giallo. I sintomi dell'avvelenamento da belladonna sono: secchezza della gola, dilatazione della pupilla, sino alla cecità, eccitazione seguita da torpore con difficoltà respiratoria e stato d'incoscienza.

Terminiamo con una curiosità: la dorifora, insetto che infesta le coltivazioni di patate, vive e si riproduce anche sulla belladonna, cibandosene.

Bevagnambiente è un itinerario di conoscenza per scoprire, conoscere, amare Bevagna ed il suo ambiente.

Con Bevagnambiente diamo voce e spazio a chi, amando questo territorio, vuole promuoverne la conoscenza e il rispetto.

Chi pensa che sia possibile una crescita infinita in un mondo finito o è un pazzo o un economista… [KB]

loghibevagna.jpg
Tuesday the 17th. BevagnAmbiente.